Fabio Pariante 03/07/2014

Ti piacerebbe abitare immerso nella natura, ma in una grande città? E se questo Paradiso si trovasse proprio tra le mura della tua casa? Ancora meglio. Negli ultimi anni la richiesta di spazi verdi ad personam o meglio, di giardini pensili, sono in crescente aumento. Proprio come quelli che un tempo furono eletti tra le Sette Meraviglie del Mondo Antico, i Giardini di Babilonia.

Da Chicago a Kyoto, da Singapore alle più vicine città europee, gli architetti di tutto il mondo si dedicano alla realizzazione di edifici con grandi terrazze sospese verso il cielo. Ma non solo relax per il proprio benessere psicofisico, ma anche per l’ambiente che ti circonda. Grattacieli e centri commerciali diventano così delle vere e proprie opere d’arte nonché mete di richiamo per numerosi turisti.

(Fonte: www.fastcoexist.com)

A Milano, nei pressi dei Giardini di Porta Nuova per il progetto Bosco Verticale di Boeri Studio, sono stati realizzati due grattacieli (in fase di definizione) su cui crescono più di mille specie di piante che convivono con l’ambiente circostante; non solo quindi, una questione di estetica urbana, ma anche un progetto che ha come obiettivo la salvaguardia dell’ambiente naturale, soprattutto per la coltivazione dell’alimentazione biologica.

In Corea del Sud, a Seul, gli architetti Steve Lee e See Yoon Park prevedono di realizzare lo Urban Skyfarm, un enorme edificio a forma di albero per la coltivazione di alberi da frutto e piante; grazie al design particolare e alle tecniche innovative, sarà possibile la raccolta di acqua piovana per la loro cura. Continua su Wired.

Leave a comment.