Jim Carrey e la carriera (forse) di pittore

Dopo l’ex Presidente degli Stati Uniti George W. Bush, anche l’attore Jim Carrey si è scoperto appassionato di arte. Pittore e scultore improvvisato? Macchè. È una passione che coltiva da giovanissimo e in un’intervista con David Letterman, ha precisato di conservare tutte le sue opere in Canada, dove è lì che produce e trova ispirazione. Sculture e dipinti che perlopiù rappresentano ritratti di donne, teschi, paralumi, autoritratti e immagini di icone pop che richiamano, inevitabilmente, lo stile pop-culture di Andy Warhol e di Obey (quest’ultimo alla ribalta internazionale per aver realizzato in quadricromia le tele dedicate all’ascesa politica del Presidente americano, Barack Obama, nel 2008).

E, in occasione del Jimmy Fallon Tonight Show, Carrey ha presentato al grande pubblico la marionetta scolpita di suo pugno del film comico Scemo & più scemo, dove l’attore si è esibito in qualità di ventriloquo. Ecco un estratto della puntata.

Inoltre, per il progetto Art tour di Maurizio Cattelan che prevede la visita di 9 colleghi e 14 gallerie in circa 5 giorni, l’artista padovano ha fatto tappa anche a Los Angeles, nello studio d’arte dell’attore. Continua su Wired.

Lascia un commento